< I Corsi di Tai Chi

IL TAI CHI CHUAN

Il Tai Chi Chuan è un’antica arte marziale cinese basata sul concetto taoista di Ying-Yang, l’eterna alleanza degli opposti. Nato come sistema di autodifesa – Tai Chi Chuan significa letteralmente “suprema arte di combattimento” – si è trasformato nel corso dei secoli in una pratica di meditazione in movimento, una forma di esercizio per la salute ed il benessere.

La pratica del Tai Chi Chuan consiste principalmente nell’esecuzione di una serie di movimenti lenti e circolari che ricordano una danza silenziosa, ma che in realtà mimano la lotta con un opponente immaginario.

Oltre al concetto di Yin e Yang, l’espressione che descrive questa tecnica risiede nel concetto di “Forma”, un sistema di movimenti concatenati che vengono eseguiti in un modo lento, uniforme e senza interruzioni.
Lo studio del Tai Chi Chuan inizia quindi con la sequenza di movimenti detta “forma lenta”. Gradualmente si studiano i movimenti e si introducono i principi fondamentali: si impara ad acquietare la mente, a muovere il corpo in modo rilassato e consapevole, a calmare il respiro. La pratica attenta e costante di queste tecniche, grazie alla loro morbidezza, alla circolarità e alla lentezza con cui vengono eseguiti, rende il corpo più agile e armonioso migliora la postura ed ha un effetto benefico sul sistema nervoso e sulla circolazione. Scopo ultimo di questa arte è stimolare il libero fluire dell’energia vitale e così ristabilire armonia ed equilibrio tra corpo, mente e spirito.

All’interno degli stili del Tai Chi Chuan (Chen, Yang, Sun, Wu, Wod, Hao) i più popolari sono lo Yang e il Chen.

La storia
In Cina, gli obiettivi del benessere fisico e di una accresciuta longevità sono stati affrontati sistematicamente sin dall’antichità, dalla quale si sono ereditate numerose tecniche di applicazione di una antica saggezza. La pratica di queste si può far risalire a Huang Di, l’Imperatore Giallo che dominò in Cina per un secolo intero nel terzo millennio avanti Cristo. Le sue pratiche includevano il T’u Na, esercizi di respirazione, e degli esercizi di meditazione. Secoli dopo il regno di Huang Di, i principi filosofici sottostanti alle tecniche sulla longevità da lui praticate vennero articolati e elaborati dai grandi filosofi taoisti, soprattutto nei classici di Lao Tzu (sesto secolo a.C.) e Chuang Tzu (quarto secolo a.C.). In pratica il Taoismo, assieme al Confucianesimo e al Buddismo divenne una delle tre grandi religioni cinesi, e l’unica fra tutte a sostenere che l’immortalità della persona è possibile, almeno nei principi se non proprio nella pratica, attraverso l’applicazione delle sue tecniche. Tecniche che hanno assunto forme sempre più numerose e raffinate con il passare dei secoli.

La pratica del Tai Chi Chuan

Le radici del Tai Chi Chuan si ritrovano nella fusione dei diversi principi di difesa e mantenimento della salute della antica filosofia Taoista. Per molti secoli questa disciplina restò occulta nei monasteri, in seguito incominciò ad essere praticata nelle città e da vari decenni alcuni Maestri hanno incominciato a diffonderla in occidente.
Nonostante la sua apparenza delicata, il Tai Chi possiede effetti comparabili a quelli ottenuti attraverso la pratica sportiva. Allo stesso tempo è molto più di uno Sport: un’arte del movimento che, se praticato con continuità, risulta essere un eccellente metodo curativo per sviluppare un corpo sano ed agile ed una mente stabile e concentrata.
Il Tai Chi Chuan è un esercizio di autorilassamento i cui lenti movimenti sono coordinati rispetto alla respirazione e diretti da una mente libera, con doppio vantaggio sia per la salute fisica che spirituale. Questi esercizi aiutano a rischiarare la mente e rafforzare il cervello. Il Tai Chi Chuan si pone come obiettivo quello di fare entrare il praticante a conoscenza della propria energia. La pratica durante le lezioni è “silenziosa”, non occorre parlare ma “fare”: tutto passa infatti attraverso ciò che si fa e si sente. È importante che il Maestro metta in condizione l’allievo di sperimentare da solo il proprio lavoro, saranno le diverse esperienze a far crescere l’arte marziale. La mancanza di aspettative aiuta ad ottenere i risultati; abbandonarsi alla pratica e prendersi la responsabilità del proprio essere con desiderio di cambiare e mettersi alla prova marziale.

 

La ‘Forma’

Oltre al concetto di Yin e Yang, l’espressione che descrive questa tecnica risiede nel concetto di “Forma”, un sistema di movimenti concatenati che vengono eseguiti in un modo lento, uniforme e senza interruzioni.
All’interno degli stili del Tai Chi Chuan i più popolari sono lo YANG, il CHEN e il WU.
La Forma che verra insegnata si puó chiamare forma dello stile Yang. Ma… attenzione perché: ci sono tantissime forme Yang che vengono praticate in tutto il mondo. Quella a cui facciamo riferimento deriva dagli insegnamenti di Master Kay Yin Tung .


Master Kay Yin Tung

Lo Stile ‘Yang della Famigli Tung’
Master Kay Yin Tung è un Maestro della terza generazione (suo padre e suo nonno erano grandi Maestri) e ricevette l’insegnamento del Tai Chi da suo nonno, il famoso Tung Yin Chieh. Il nonno l’aveva ricevuta direttamente dall’ultimo discendente della famiglia Yang (da cui il nome della forma, o dello stile Yang: Yang Chen Fu).

Allora in generale si dice che la forma che pratichiamo é la Yang. Peró, dopo tante generazioni ogni gli stili cambiano in funzione dei tempi, dell’energia e dei Maestri, per cui attualmente si praticano tanti stili Yang. Per definire meglio lo stile che pratichiamo possiamo chiamarlo: ‘Forma Yang della famiglia Tung’.


Tung Yin Chieh            Yang Chen Fu

 

I benefici del Tai Chi Chuan
Il Tai Chi Chuan può essere praticato a tutte le età e per tutta la vita. Attraverso la pratica di questa disciplina si raggiunge il rilassamento mentale e si favorisce la concentrazione. Altri benefici consistono nell’eliminazione dello stress, miglioramento della mobilità articolare (i tendini si allungano e si distendono), aumento della profondità della respirazione con una conseguente ossigenazione del corpo in maniera ottimale, prevenzione di molte malattie aumentando la resistenza e la forza del corpo, prevenzione dell’osteoporosi, aiuto ad alleviare i dolori causati da problemi alla schiena e alle spalle. Inoltre è un forte aiuto psicologico per persone fortemente introverse producendo una graduale apertura ed estroversione verso il mondo circostante e gli altri. Per la medicina cinese, le malattie si sviluppano a causa di blocchi nei tragitti di circolazione dei meridiani. Come l’agopuntura, il Tai Chi Chuan, con i suoi movimenti morbidi e armoniosi, contribuisce a rendere più flessibili le articolazioni, eliminando blocchi cronici e a rendendo più scorrevole libero il flusso energetico. Insieme ad una dieta, ai massaggi e all’agopuntura, il Tai Chi Chuan integra l’insieme di tecniche offerte oggi dalla medicina cinese per salvaguardare il benessere psicofisico.

In parole semplici, il Tai Chi Chuan è costituito da una ginnastica profonda, sana e terapeutica che conserva la salute e favorisce notevolmente l’assetto psicofisico di ognuno.
Per ottenere questi benefici tuttavia, bisogna applicare bene quello che insegnano i maestri: “avere disciplina, perseveranza e pazienza”, cioè praticare questa disciplina con costanza e per lungo tempo.

Gli effetti benefici delle tecniche del Tai Chi Chuan sui diversi sistemi e parti del corpo possono essere schematizzati in questo modo:

Sistema nervoso
“Concentrare al massimo l’attenzione per un conseguente benessere del sistema nervoso”
È noto che il sistema nervoso dirige e controlla i vari organi del corpo. Per mezzo di reazioni condizionate e spontanee, l’uomo si adatta a qualsiasi situazione e al cambio di ambiente.
Per praticare la tecnica del Tai Chi Chuan è necessario aumentare la capacità di concentrazione e non utilizzare la forza fisica per ottenere un buon allenamento, e perciò un buon funzionamento delle cellule del sistema nervoso. Il lavoro rilassato e il risveglio dell’attenzione del sistema nervoso fa si che il cervello abbia una buona influenza e un ottimo controllo sul resto dell’organismo.
Per questo motivo, con il Tai Chi Chuan si avrà una sensazione di pienezza interiore e di benessere in tutto il corpo che produrrà, insieme alla non sottovalutabile attività fisica, un miglioramento della circolazione sanguigna e una maggior facilità nell’impostare una corretta respirazione.
Sistema cardiovascolare
“L’aria come sinonimo di benessere”
La pratica del Tai Chi Chuan dimostra che l’introduzione e l’espulsione di una maggior quantità di aria, e quindi di ossigeno, in ogni ciclo respiratorio favorisce il cambio di pressione all’interno del torace; in tal modo la circolazione coronaria è più libera ed efficace; risulta aumentata la capacità e l’elasticità dei capillari e si rinforza il processo di ossigenazione e riduzione di anidride carbonica nel corpo.
Così migliora la nutrizione e il funzionamento del muscolo cardiaco prevenendo l’arteriosclerosi e le diverse malattie cardiache e cardiovascolari.

I seminari del  Maestro Vijaya Kumar Giri

I corsi sono tenuti dagli insegnanti del Centro Ankida mentre i Seminari sono periodicamente tenuti dal Maestro Vijaya Kumar Giri che è stato allievo diretto del Maestro Kay Yin Tung e che ha formato gli insegnanti del Centro Ankida.

I PARTE DELLA FORMA YANG DELLA FAMIFLIA TUNG (DONG)

Il Maestro Vijaya Kumar Giri mostra la 1° parte della Forma Yang agli allievi del seminario di Tai Chi Chuan presso il Centro Ankida di Milano nel 2012

II PARTE DELLA FORMA YANG DELLA FAMIFLIA TUNG (DONG)

Il Maestro Vijaya Kumar Giri mostra la 2° parte della Forma Yang agli allievi del seminario di Tai Chi Chuan presso il Centro Ankida di Milano nel 2014 (vista da ovest)

Il Maestro Vijaya Kumar Giri mostra la 2° parte della Forma Yang agli allievi del seminario di Tai Chi Chuan presso il Centro Ankida di Milano nel 2014 (viata da sud est)

Il Maestro Vijeya kumar Giri inizia a praticare Tai Chi nell’1983 con la Maestra Diana Toxvaerd. Nello stesso anno incontra a Firenze il Maestro Kai Yin Tung e con lui inizia un’intensa collaborazione che lo porta ad organizzare i primi seminari del Maestro Tung a Palermo e a seguirne l’insegnamento fino al 1992.
Attualmente vive tra l’Argentina (dove è dirige il Centro Aruè di Salta) e l’Italia dove si dedica al Tai Chi e allo Yoga divulgandone la disciplina tenendo corsi e seminari.

 

Il Maestro Vijaya Kumar Giri durante i seminari in Ankida

______________________________________________________________________________________________

 

Master Kay Yin Tung performing Tai Chi Chuan traditionel Yang Style

______________________________________________________________________________________________

Picture loading

Qui sono a confronto i movimenti dei 2 grandi Maestri Yang Cheng Fu (sinistra) e Tung Ying Chieh (destra)
che eseguono la Prima parte della forma Lenta secondo la tradizione dello stile Yang. thanks to http://www.chipellis.com/

Link e Libri consigliati

-Catherine Despeux, TAIJI QUAN – Tecnica di lunga vita, Ed. Mediterrane

Lao Tzu,Tao te Ching

-Zhuang-zi (Chuang-tzu), Adelphi

-Cheng Man Ch’ing, Tredici saggi sul Tai Chi Ch’uan, Feltrinelli

-Tai chi chuan- http://en.wikipedia.org/wiki/Tai_chi_chuan